Tu sei quiALIMENTAZIONE - A Siddi torna Appetitosamente

ALIMENTAZIONE - A Siddi torna Appetitosamente


LOGO appetitosamente 2017 -2 gg mod copia.jpg

La festa che parte dal buon cibo, e coinvolge lo spirito e la mente
 
XII EDIZIONE
29-30 LUGLIO 2017

 
Due giorni dedicati al cibo e alle produzioni di qualità.
Con incontri, concerti, laboratori, mostra mercato, proiezioni, cene in strada, degustazioni e percorsi
con
Angelo Branduardi,
Zoe Pia, Adele Madau, Elio Arthemalle,
Alessandra Guigoni, Carlo Pische,
Stefano Pibi, Monica Saba e tanti altri
 

 
Torna a Siddi il 29 e 30 luglio Appetitosamente, il festival che lega cibo e cultura, senso della comunità e luoghi storici, convivialità e bellezze naturali. Due giorni dedicati al cibo e alle produzioni di qualità, ma anche alla grande musica e alla grande letteratura. Una manifestazione organizzata dal Comune di Siddi insieme alla Cooperativa Villa Silli e a tutta la comunità di siddese, con l’aiuto e la passione di molti volontari e in collaborazione con Slow Food Sardegna.
Cibo e ritualità è il tema di questa dodicesima edizione, per mettere in rilievo quel processo che esprime nella produzione, nei tempi e nei modi di consumo dei cibi, l’essenza culturale più autentica di un popolo. Il rito del cibo come forma di espressione sociale, veicolo d’identità geografica e comunitaria. Un tema complesso e profondo affrontato dai molti ospiti di appetitosamente: agricoltori, produttori, studiosi, giornalisti, antropologi e archeologi. Un festival che è tante cose: natura, escursioni, dialogo, incontro, confronto, degustazioni, laboratori. Insomma due giorni di enograstronomia consapevole.
Molti gli appuntamenti in programma che invitano a una riflessione leggera ma mai superficiale su cibo e comunità. Comunità, quella siddese, che da anni è coinvolta in massa nella preparazione della grande cena per le vie del centro “Aggiungi un posto a tavola”, che sabato 29 luglio, dalle 22:15, accoglie i visitatori con tavole imbandite. Tra i laboratori si segnala “Chicco e spiga”, la mattina di domenica 30 luglio (ore 11:00 al Museo Casa Steri), ovvero il racconto di una produzione storica della Sardegna, con i suoi riti e le sue funzioni speciali: il grano. Partecipano Marianna Virdis e Francesco Mascia dell’azienda agricola ecosostenibile Sa Laurera di Villanovaforru, e Agostino Piano, operatore culturale. Il maestro lievitista dell’associazione PBread Natural Bakery, Stefano Pibi, e Stefano Soi dell’azienda agricola Soi – Nuragus, saranno invece protagonisti della degustazione guidata.
Appuntamento fisso e sempre molto apprezzato è “Le cucine di Babele”, un momento di scambio e incontro tra culture enogastronomiche diverse e lontane, alla scoperta di punti di contatto e peculiarità alimentari. Si indagherà quest’anno il legame tra cibo e religione, tra mitologia e ritualità, un legame che affonda le sue radici in tempi antichissimi. Ne parleranno, domenica 30 luglio alle 17:30 al Museo Casa Steri, l’antropologa Alessandra Guigoni, la sinologa Mariachiara Sini, lo chef Shaniko Kafexhi, Francesca Ambus, artista di culurgiones, e il giornalista Hans-Peter Brökerhoff.
Ma Appetitosamente è anche spettacolo, musica di qualità e cultura nel cuore della Marmilla. Sarà Angelo Branduardi il protagonista del concerto alla Tomba di Giganti Sa Domu de s’Orcu, sabato 29 luglio alle 19:00. Il “menestrello” della musica italiana d’autore porterà in scena tutti i brani più celebri di una carriera lunga e luminosa. Camminando camminando è il titolo dello spettacolo che raccoglie il meglio della sua produzione. “Riprendo a viaggiare col mio gruppo. – dice Branduardi - Alla sezione ritmica, ormai ultra collaudata, formata da Davide Ragazzoni e Stefano Olivato si è aggiunto l’elemento nuovo, la sorpresa, Fabio Valdemarin, al pianoforte e tastiere. Questo concerto estivo – aggiunge - sarà basato sui miei brani più famosi, che nel corso della mia ormai lunga carriera sono diventati veramente numerosi”.


La musica ancora protagonista, durante la prima giornata del festival, con il concerto della violinista Adele Madau, che si esibirà poco dopo la mezzanotte in piazza Leonardo Da Vinci. Orgogliosamente pirrese, artista-musicista e cuciniera giramondo, Madau proporrà un concerto sperimentale per violino solo, accompagnato però dalle molte possibilità sonore di vari oggetti quotidiani, amplificati per rielaborarne il suono. Dalla loro interazione con il violino si sviluppano composizioni che spaziano dal rock alla musica minimale, dal flamenco alla samba e alla musica contemporanea.


E in musica sarà anche il risveglio, domenica 30 luglio ancora a Sa Domu de s’Orcu. Protagonista alle 6:00 del mattino per il suggestivo concerto dell’alba, la jazzista Zoe Pia. Uno spettacolo tutto nuovo per la talentuosa clarinettista, che per l'occasione salirà sul palco con un inedito quartetto di percussionisti sardi di stampo contemporaneo: Carlo Pusceddu, Sara Piseddu, Stefano Tiesi e Andrea Desogus, per una reinterpretazione di Shardana, omonimo esordio discografico di Zoe Pia.


E ancora, alle 22,30, prima dei saluti finali, a chiudere una due giorni densa di incontri, scambi, buon cibo e spettacoli, l’attore Elio TurnoArthemalle accompagnato alla chitarra da Maurizio Marzo in Annusare, Scegliere, Mescolare: la ritualità nel cibo tra racconti, letteratura e musica.

Prossimamente il programma completo con un ospite a sorpresa ancora da scoprire e il calendario dettagliato di produttori, esperti e appassionati che animeranno gli incontri legati al cibo.
A questo indirizzo il promo realizzato da Stefano Cau, con le immagini raccolte e custodite durante le ultime 5 edizioni. Il video è ospitato su EjaTV - media partner di AppettitosaMente: http://bit.ly/2tTZPgY

IL TEMA
 
Cibo e ritualità. Ritualità come forma di espressione sociale. Simbolo di conoscenze pratiche e teoriche condivise e ripetute nel tempo, veicolo d’identità geografica e comunitaria. Ritualità che esprime nella produzione, nei tempi e nei modi di consumo dei cibi, l’essenza culturale più autentica di un popolo. Il cibo è ancora oggi il centro attorno a cui ruotano le relazioni umane, e i rituali sociali gli sono sempre stati legati, in tutte le epoche e le culture, dalle valenze religiose a quelle più conviviali delle pratiche umane. Magari muovendo dagli articolati riti di passaggio connessi al ciclo stagionale agricolo e pastorale (semina, raccolto, transumanza, tosatura, caseificazione ecc.), alla complessità quasi spirituale delle pratiche legate alla preparazione del pane. Dall’utilizzo delle erbe e delle piante per diversi scopi, alla ritualità di vari mestieri associati al cibo. Dai banchetti rituali con cibo e bevande di molti popoli del passato, e no, al rito della macellazione della carne di altre culture. Dalla pluralità dei riti legati al vino, al “rito” dell’aperitivo, del caffè, o del te. Dalla preparazione dei piatti in occasione di ricorrenze e festività familiari e collettive (battesimi, matrimoni, compleanni, feste comandate ecc.), alla convivialità come forma di scambio, condivisione, senso di appartenenza, trasmissione di valori e norme.
Cibo dunque come espressione di una ritualità sociale che si concretizza attraverso i modi di vivere, le credenze, i gusti, la partecipazione, la vita.
Il Festival Appetitosamente, ideato nel 2006 da Comune di Siddi, Cooperativa Villa Silli e Condotta Slow Food di Oristano, racconta e offre le produzioni enogastronomiche della comunità di Siddi - da oltre 50 anni borgo rurale sardo della pasta - permettendo ai visitatori di scoprirne le risorse culturali e ambientali, l’identità, le attività artigianali, le persone, il territorio della Marmilla tutta, che è una terra dolce agli occhi, ed al cuore.
Appetitosamente è poi un luogo d’incontro, di scambio, di condivisione. Un punto di riferimento dove parlare di cibo come espressione di culture, modi di vivere, identità.
Una festa di popolo aperta, inclusiva e divulgativa nella quale ragionare, in maniera profonda e leggera, di tematiche legate agli alimenti di qualità, al loro legame con i territori, alle modalità di produzione e vendita, al rapporto col ciclo delle stagioni, al rispetto dell’ambiente, alla ricchezza delle diversità.
Un modo per concorrere a costruire una nuova consapevolezza della cultura alimentare e a migliorare la qualità della vita di tutti.
Uno spazio per favorire le produzioni agroalimentari d’eccellenza, sarde e no, e non solo.
Un’occasione di crescita, anche economica, per una comunità e per un intero territorio.
Una scintilla per innescare nuovi processi gastronomici, produttivi, culturali, umani.
Appetitosamente è inoltre uno spazio dove praticare il piacere, la convivialità, la diversità, l’amicizia, l’etica, il dubbio, la curiosità, la longevità, la felicità, la bellezza.


IL PROGRAMMA 

SABATO 29 LUGLIO 2017

Ore 10.00. Piazza L. Da Vinci e Ex Pastificio Puddu
Buon appetito!!!
Inaugurazione degli spazi del Festival.

Ore 10.30. Ex Pastificio Puddu
Cibo e Rito… inaugurale
Un luogo storico della produzione della pasta in Sardegna da poco recuperato all’uso e restituito alla comunità e al territorio, accoglie un incontro - dibattito sul cibo e sulla ritualità, in diverse sue possibili declinazioni.
Con Stefano Puddu - Sindaco di Siddi
Barbara Argiolas - Assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio
Don Mario Cugusi - Parroco SS. Salvatore - Serdiana
Antonello Salis - Società Cooperativa La Genuina - Ploaghe
Coordina Corrado Casula - Librid, libreria bistrò Giardino degli Ostinati - Oristano.

Ore 10.45. Parco San Michele
1,2,3… si mangia!!!
Laboratorio con alcuni dei giochi tradizionali, e no, legati al cibo.
Per i più piccoli, ma non solo.

Ore 11.30. Casa Puddu Crespellani
Ci vuole un seme *
Laboratorio di degustazione con alcuni “frutti” di un’attività fra le più radicate in Sardegna: l’orto.
Con Gian Mario Mallica e Pierluigi Carreras - Associazione Biodiversità Gonnese, Comunità del Cibo Slow Food - Gonnosfanadiga, e Gian Piero Frau - Azienda agricola l’Orto di Gian Piero - Siddi.

Ore 15.30. Ex Pastificio Puddu
Aggiungi un corto a tavola...da mangiare con gli occhi
Degustazione di cortometraggi DOC - una selezione di corti di stagione per palati esigenti:
• The colour of Energy (UK-Ita), di Gemma Lynch, Comedy
• Sardinia Green Trip (Ita), di Andrea Mura, Documentary, 15 minuti, 2015
• Disco volante (Ita), di Matteo Incollu, Comedy Drama, 24 minuti, 2015
• Carne e polvere (Ita), di Antonio La Camera, Fiction/Documentary, 9 minuti, 2015
• Schoko Schoko (Ger), di Peter Wedel, Comedy, 2 minuti, 2014
• Hotel (Sp), di Jose Luis Aleman, Fantasy Horror, 11 minuti, 2012
A cura di Skepto International Film Festival, in collaborazione con la Fondazione Sardegna Film Commission.

Ore 16.00. Parco Sa Fogaia
Uscite dal guscio *
All’ombra di antichi lecci, racconto con degustazione guidata di una delle produzioni di qualità della Sardegna: le mandorle.
Con Paola Ugas - Agenzia Laore Sardegna, Antonio Vinci - Azienda Mandorle di Sardegna - Tuili, Maria Pietrina Scanu - Laboratorio artigianale Sapori Antichi - Siddi.

Ore 19.00. Tomba di Giganti Sa Domu de s’Orcu
Cibo per lo spirito ****
Angelo Branduardi e band in concerto.
Con
Angelo Branduardi
Antonello D’Urso, chitarre
Stefano Olivato, basso
Davide Ragazzoni, batteria
Andrea Pollione, tastiere.

Ore 22.15. Vie del centro storico
Aggiungi un posto a tavola **
La comunità di Siddi “apre” ai visitatori imbandendo tavoli e pietanze.

Ore 23.00. Ex Pastificio Puddu (cortile)
L’ora degli spiriti *
Rito ad alta gradazione raccontato e bevuto con Carlo Pische - Distillerie Lussurgesi e Corrado Casula - Librid, libreria bistrò Giardino degli Ostinati - Oristano.

Ore 24 00. Piazza Leonardo Da Vinci
The soul of objects
Adele Madau - Solo concert
Un concerto per violino e oggetti di uso quotidiano, in cucina.

* Su prenotazione e gratuito.
** Su prenotazione e a pagamento.
**** Ticket in vendita presso: Box Office Cagliari e circuito Box Office in tutta la Sardegna.

DOMENICA 30 LUGLIO 2017

Ore 4.50 (partenza) – 9.00 circa (rientro). Piazza Leonardo da Vinci
Nessun dorma!!!
Una passeggiata verso la tomba di giganti Sa Domu de s’Orcu, e poi ritorno, per un incontro speciale con… l’orco.
Si cammina con abbigliamento comodo e scarpe da ginnastica o da trekking.
In collaborazione con l’Associazione Bentu Estu - Gonnosfanadiga.

Ore 6.00. Tomba di Giganti Sa Domu de s’Orcu
Colazione da…l’Orco
Al primo sorgere del sole, la talentuosa clarinettista Zoe Pia, insieme a un inedito quartetto di percussionisti sardi di stampo contemporaneo (Carlo Pusceddu, Sara Piseddu, Stefano Tiesi e Andrea Desogus) presentano il disco “Shardana”, reinterpretando in musica i silenzi della giara, delle grandi pietre e delle antiche divinità.
Al termine, tutti gli ospiti saranno confortati da una ricca e arcaica colazione.

Ore 10.30. Ex Pastificio Puddu
Assaggi rituali
Dialogo su cibo e rito fra sacro e mondano, musica etnica e civiltà del passato.
Con Alessandra Guigoni - antropologa culturale e blogger, Marco Lutzu, Etnomusicologo Università di Cagliari, Stefania Bagella - Museo Scientifico Università di Sassari.
Coordina Corrado Casula - Librid, libreria bistrò Giardino degli Ostinati - Oristano.
Durante l’incontro sarà presentato il libro di Alessandra Guigoni “La Lingua dei Santi. Cibo e vino nel tempo tra sacro e mondano”.

Ore 11.30. Museo Casa Steri
Chicco e spiga *
Racconto di una produzione storica della Sardegna, con i suoi riti e le sue funzioni speciali: il grano.
Con Marianna Virdis e Francesco Mascia - Azienda agricola ecosostenibile Sa Laurera - Villanovaforru, Agostino Piano - Operatore culturale.
Insieme, degustazione guidata con i pani di Stefano Pibi - maestro lievitista Associazione PBread Natural Bakery - Cagliari e i vini di Stefano Soi - Vignaiolo Agricola Soi - Nuragus.

Ore 15.30. Ex Pastificio Puddu
Aggiungi un corto a tavola...da mangiare con gli occhi
Degustazione di cortometraggi DOC - una selezione di corti di stagione per palati esigenti:
• Ogni cosa al suo posto (Ita), di Paolo Zucca, 3 minuti, 2015
• My splatter Green Life (Ita), di Joe Bastardi, 18’07 minuti, 2015
• Escargore (New Zealand), di Oliver Hilbert, Animation, 5 minuti, 2015
• Dinner for few (Greece – USA), di Nassos Vakalis, Animation, 10 minuti, 2014
• Wedding Cake (Germany), di Viola Baier, Animation, 8 minuti, 2013
• The Spoon (South Korea), di Shinyoo Kang, Drama, 15 minuti, 2013
• The sunshine egg (Germany), di Michael Haas, Animation, 5 minuti, 2012
A cura di Skepto International Film Festival, in collaborazione con la Fondazione Sardegna Film Commission.

Ore 16.00. Casa Pau
A qualcuno piace fresco! *
Il latte, una delle produzioni basilari della Sardegna, per un racconto - laboratorio a 4 voci fra riti e preparazioni. Anche con degustazione guidata di alcuni formaggi.
Con Sebastiano Brancazzu e Angelo Zanda - Agenzia Laore Sardegna, Michele Cuscusa - Referente per la Sardegna Accademia Italiana del Latte, Monica Saba - Minicaseificio Genne’ Sciria - Arbus.

Ore 17.30. Museo Casa Steri
Le cucine di Babele
Conversazioni di etnogastronomia. Per trovarsi con culture altre, scoprendone similitudini e peculiarità alimentari. Un modo per raccontare gli altri attraverso il cibo.
Cibo e ritualità: legame antico, profondo e duraturo
Con Mariachiara Sini - sinologa, Shaniko Kafexhi - chef, Francesca Ambus - artista di culurgiones, Hans-Peter Bröckerhoff - giornalista.
Coordina Alessandra Guigoni - antropologa culturale e blogger.

Ore 18.00. Parco San Michele
1,2,3… si mangia!!!
Laboratorio con alcuni dei giochi tradizionali, e no, legati al cibo.
Per i più piccoli, ma non solo.
Con merenda finale a base di pane, pomodoro, olio e sale.

Ore 19.30. Sagrato chiesa romanica San Michele
Una imprenditrice tra i Primi
100 ingredienti da assaggiare con altri sensi.
Riflessioni sul cibo, biomateriali e innovazioni, riti della vita.
Corrado Casula - Librid, libreria bistrò Giardino degli Ostinati - Oristano incontra Daniela Ducato - filiere Edizero Architecture for Peace.

Ore 21.00. Piazza L. Da Vinci
Mangia come parli ***
Degustazione delle paste e dei cibi tipici di Siddi e della Sardegna.
Anche con l’impiego di piatti fatti di pane.

Ore 22.30. Piazza L. Da Vinci
Annusare, Scegliere, Mescolare
La ritualità nel cibo tra racconti, letteratura e musica.
Con Elio Turno Arthemalle, accompagnato alla chitarra da Maurizio Marzo.

Ore 24.00. Piazza L. Da Vinci
Salludi e trigu
Saluti finali e chiusura della manifestazione.

* Su prenotazione e gratuito.
*** Senza prenotazione e con ticket.

Gli incassi di tutte le attività a pagamento contribuiscono a sostenere i costi del Festival, che richiede un grande impegno economico ed un enorme sforzo organizzativo.
Chi vi prende parte, aiuta Appetitosamente in modo determinante.


GLI SPAZI

Durante il Festival.
Tra piazze, cortili, edifici storici, monumenti, parchi e vie del centro.
 
MOSTRA MERCATO
. Piazza L. Da Vinci, vie del centro
·    L’altro mercato. Il bello del fare.
I produttori e gli artigiani di Siddi e della Sardegna.
Anche con lavorazioni in diretta e degustazioni libere.
·    Condivisioni
Le associazioni di volontariato e no profit.
Anche con banchetto del passamano (uno spazio dedicato al dono, al recupero, al riutilizzo).
·    Letture da buongustaio
I libri, cibo per la mente.
 
ZONA RELAX
·    Parco San Michele
Stiamo freschi
Un’area dove rilassarsi all’ombra, mangiare, bere e svolgere diverse attività.

·    Scuola Elementare (cortile)
A scuola di benessere
Uno spazio dove praticare
·     Tai Chi, a cura di Elisabetta Meloni (solo sabato 29 luglio, dalle ore 19.00) *
·     Yoga, a cura di Angela Murru (solo domenica 30 luglio, dalle ore 19.00) *
·     Trattamenti Shiatsu, a cura dell’Accademia Italiana Shiatsu Do (solo domenica 30 luglio, dalle ore 16.00 in poi). I trattamenti saranno a offerta libera e senza prenotazione.
Per info e prenotazioni sulle 3 discipline: Ivano Lobina: 347 9571977.
 
SA BARRACCA. Piazza L. Da Vinci
Da sempre il luogo delle feste sarde dove mangiare, bere e chiacchierare fino all’alba.
 
PUNTO INFO. Piazza L. Da Vinci
Spazio dedicato alle informazioni sul Festival.
 
SITI D’INTERESSE. A Siddi e nel suo territorio
Squisitezze siddesi
Luoghi da mangiare con gli occhi.
·        Museo delle Tradizioni Agroalimentari della Sardegna Casa Steri
·        Museo Ornitologico della Sardegna
·        Chiesa San Michele (sec. XIII)
·        Chiesa Parrocchiale (sec XVIII)
·        Parco Naturalistico Archeologico Sa Fogaia
·        Tomba di giganti Sa Domu de s’Orcu

 

Appetitosamente
Usa prodotti del territorio, materiali naturali, da riciclo e biocompatibili.
Fa la raccolta differenziata, impiega energia pulita e distillatori d’acqua.
 
Organizzazione Generale e Direzione Artistica
Comune di Siddi
Società Cooperativa Villa Silli
 
Responsabile Tecnico
Lorenzo Perra

Ufficio Stampa
Nicola Muscas
nicolamuscas@hotmail.it
347 568 44 50
 
INFO E PRENOTAZIONI
070.939888 / 347.7380831
www.facebook.com/appetitosamente
www.comunesiddi.gov.it
appetitosamente@gmail.com

AllegatoDimensione
Depliant _Programma.pdf524.89 KB


CERCA IN SARDEGNA

un Operatore, un Centro, un'Azienda, un Agriturismo, un Corso, un Evento ...


CERCA

Primavera al Borgo800.jpg

Corsi e Seminari

Aggiungi a Preferiti

Aggiungi sito 
Aggiungi pagina 

Scambia informazioni